• Non vogliamo diventare degli Avatar

    Non vogliamo diventare degli Avatar

    Leggi
  • L’A.S.I. rinnova le cariche, ovazione e rielezione per Claudio Barbaro!

    L’A.S.I. rinnova le cariche, ovazione e rielezione per Claudio Barbaro!


    di Luca PEZZINI

    Leggi

Non vogliamo diventare degli Avatar

 

Spesso si dice che i Social Network stiano sostituendo progressivamente la vita sociale reale: su queste sterminate praterie digitali, che travalicano le barriere spazio-temporali, si stringono amicizie, ci si incontra, si dialoga, ci si informa, si organizzano eventi, si fa business, si condividono istanti e ricordi di vita attraverso testi, foto, video, vocali. 

Il distanziamento e le restrizioni sociali imposte dall’attuale scenario pandemico hanno ulteriormente spostato in avanti i confini delle comunità virtuali, rendendo sempre più labile il confine tra “reale” e “virtuale”. Lo schermo del computer, dello smartphone e del tablet sono diventati finestre ancora più spaziose da cui affacciarsi per mostrare la propria vita e guardare quella degli altri. Peccato che da queste finestre non passi l’aria.

Questa non vuole essere l’ennesima e, forse, banale riflessione sul fenomeno dei SN e della distorta percezione della realtà cui troppo spesso inducono. Anzi. La rivoluzione di costume e culturale scaturita dall’avvento delle Reti Sociali ha sicuramente avuto degli indubbi benefici. Se queste piattaforme vengono impiegate come un ulteriore “canale” (non come un’appendice) alla nostra vita quotidiana si rivelano utili, piacevoli, a volte preziose e insostituibili.

Quello che semplicemente stiamo cercando di dire è che i Social Network esistono da molto tempo prima che Mr. Zuckerberg lanciasse il suo faccialibro. Semplicemente si chiamavano e si chiamano tutt’ora Circoli Sportivi. E a ben vedere hanno molte più “funzionalità” di Facebook, Instagram, Tik Tok, Youtube, WhatsApp, Twitter, Linkedin e dei prossimi a venire.

Ora pensate se domani un virus informatico azzerasse queste immense piazze digitali o ne inficiasse fortemente le funzionalità. Riflettete. Come vi sentireste? La vostra vita sarebbe certamente più libera ma, per altri versi, ne risulterebbe fortemente impoverita. Sicuramente sentireste un gran vuoto e una grande mancanza diciamoci la verità.

Ecco. Siamo arrivati al punto. Noi sentiamo la mancanza dei nostri amici Circoli e, come noi, milioni di italiani.

Ci manca fare della sana attività sportiva in compagnia, respirare l’odore del cloro, ritemprarci nelle aree wellness, chiaccherare nelle pause del tapis roulant o nell’attesa di una lezione di cross fit. Ci manca faticare in sala pesi, ci mancano i tornei, le partite di calcio, calciotto, calcetto, gli sfottò e le chiacchere da “bar sport” negli spogliatoi. Prendere il sole nel week end, sentire il profumo del verde nei giardini, staccare la spina nelle pause di lavoro per un pranzo con gli amici o partecipare ad esclusivi eventi serali. 

Ci manca la ragazza della reception che ci accoglie con un sorriso, il ragazzo del bar che ci serve il “solito”, l’istruttore che si ricorda che non ci vede da un po’. L’aperitivo prima di tornare a casa, il doppio a tennis, le partite a carte, le sfide interminabili di padel, un incontro di lavoro riservato. 

Ci manca quel microcosmo sociale e quella quotidianità frizzante che si ritrova solo nei Circoli, famiglie allargate dove ci si conosce tutti e dove c’è ancora, intenso, il piacere di condividere in maniera reale il proprio tempo, attimi della propria vita, emozioni autentiche e tangibili.

Tutto questo ci manca. Tremendamente.

I nostri amici Circoli si sono adeguati per garantire la nostra sicurezza, hanno investito per resistere all’urto del tornado Covid, sono diventati più digitali per non farci perdere le nostre sane abitudini sportive e sociali. Stanno tentando in tutti i modi di tenere unita questa grande famiglia. Non è per niente semplice e, di sicuro, non sostenibile ancora per molto in questo modo.

La nostra copertina è dedicata a loro, per dire loro “ci siamo, siamo con voi” e con noi i vostri Soci e tutti gli appassionati di questi fantastici Life Social Network.

Non vogliamo diventare degli Avatar, vogliamo tornare a circolare. Prima possibile.

 

L’autore della copertina

La copertina di questo numero è stata disegnata per SportClub da Piero Borgia, creative designer dell’Agenzia Making e founder del marchio GolDisegnati, factory che rivisita in chiave illustrata le più belle emozioni del calcio storico e moderno, riproponendo azioni e gol indimenticabili attraverso esclusivi disegni realizzati a mano, che vengono poi stampati su t-shirt, felpe e poster. Tessuti 100% organici, stampa di alta qualità e un servizio di consegna in tutta Italia per una brand che ha già un bel seguito di G-maniaci su Facebook e Instagram e che ha riscosso il favore di tanti campioni, da Tardelli a Totti.

Un gol dura qualche decimo di secondo, l’emozione provata in quel momento dura per sempre. E’ questa la filosofia del brand: disegnare emozioni e fissarle in maniera indelebile perché resistano al tempo.

Anche per i campioni amatoriali c’è poi soddisfazione, grazie al servizio YouGol. “Tu il gol lo segni, GolDisegnati te lo realizza”, ovvero basta mandare uno schizzo o un video del proprio gol, segnato in un torneo o in una partita tra amici ad esempio, e il team di illustratori lo riproduce fedelmente per consentirti di indossarlo o appenderlo su una parete.

Scopri di più su www.goldisegnati.com 

Fermatevi un minuto a riflettere. Quasi tutti voi che state leggendo avrete probabilmente almeno un profilo su un Social Network, un avatar virtuale che ogni giorno stringe nuove amicizie, chiacchera, si informa, condivide le proprie emozioni attraverso foto e video su queste sterminate praterie digitali. Ecco, pensate se domani togliessero la possibilità di commentare, togliessero il tasto “like” e quello “condividi”. Cosa rimarrebbe di queste comunità? Nulla.

 

 

Pubblicità Agenzia Nazionale

  • Marketing Xpression
  • Via della Giustiniana, 959 - 00189 Roma
  • Marco Oddino - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - T 335 6684027

Pubblicità Agenzia Locale

  • Governale ADV di Giuseppe Governale
  • Media&Communication
  • Via bernardo blumenstilh 19 – 00135 roma
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Tel. 06.89020451 - Cell.335.8423911

Demo

Follow your passion

Seguici

About

  • Sportclub srl
  • Via Morlupo, 51 00191 Roma

Contatti

  • tel. 3933270621
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Direttore

  • Luigi Capasso
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Redazione

  • Giuliano Giulianini
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.